serena__Mesa de trabajo 1.png

Ricevo a Loreto (AN), via Brecce 131/F

Serena_1.jpeg
Il principale compito nella vita di ognuno è dare alla luce se stesso
Erich Fromm

Esite la sofferenza,

Sono Serena Baleani, Psicologa laureata nel 2007 in Psicologia clinica e di comunità presso l'Università “Carlo Bo” di Urbino.

Sono abilitata all'esercizio della professione di psicologo e regolarmente iscritta all'Albo degli Psicologi della Regione Marche dal 2011, iscrizione n° 2134.

Nel 2009 mi sono diplomata nel Master di I livello in Psicologia dell'Emergenza e Psicotraumatologia, presso l'Università “Lumsa” di Roma.

 

Successivamente mi sono formata presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Biosistemica a Bologna e sono ormai prossima a divenire Psicoterapeuta.

 

Esercito la professione di Psicologa con adolescenti, adulti, coppie e gruppi. La mia modalità di accogliere, di stare in relazione e di “vedere” la persona le consente di sentire ed esprimere le proprie emozioni e di scoprire le proprie risorse e potenzialità.
Tali aspetti, insieme all’utilizzo di diverse techiche - il grounding, la sedia vuota, il role playing, il contatto corporeo, le visualizzazioni guidate, la mindfulness, l'utilizzo delle fotografie - usate in maniera intenzionale e in base all’unicità e alle esigenze di ogni singola persona, le permettono di fare chiarezza nei propri pensieri, di sciogliere la sofferenza emotiva e i sintomi psicosomatici, di far fronte alle difficoltà e di vivere più intensamente la propria vita. 

WhatsApp Image 2021-05-05 at 13.50.03.jp

Puoi contattarmi se stai attraversando:

  • Ansia e attacchi di panico

  • Disturbi dell'Umore e Depressione
  • Disturbi di tipo psicosomatico

  • Problematiche legate all'autostima

  • Crisi evolutive legate al ciclo di vita (gravidanza, post parto, pensionamento, menopausa...)

  • Traumi o situazioni di stress legate a momenti critici (lutti, separazioni, incidenti, eventi catastrofici...)

  • Disagi e problematiche inerenti la sfera della relazione e dell'affettività (rapporto di coppia, relazione genitori-figli....)

Mi riconosco nell'approccio biosistemico, un approcio terapeutico integrato a mediazione corporea, che si basa sull'idea che ci siano processi fisiologici inconsapevoli alla base delle nostre difficoltà emotive. Il disagio psico-corporeo è affrontato a partire dall'unità corpo-mente. Tale unità si rispecchia nell'emozione, intesa come evento psicosomatico per eccellenza, in cui le sensazioni corporee si incontrano con i pensieri.

Compito del terapeuta è allora quello di aiutare la persona a riconnettere i livelli organici profondi con il territorio della parola e dei significati, il tutto vissuto all’interno di una relazione terapeutica sicura.

Contatti
Lascia i tuoi recapiti per essere ricontattato:

Il tuo modulo è stato inviato! Grazie, sarai contattato/a al più presto

Ricevo presso:

Associazione Mutamenti APS Psicologia e Salute

in Via Brecce 131/F, a Loreto (Ancona)

Per informazioni e appuntamenti:

Tel.  329 3217805

Email: serenabaleani@gmail.com

In alternativa, puoi compilare il form

per essere ricontattato.

Alcuni ambiti di competenza

Ansia e attacchi di panico

Avere dei momenti di ansia è esperienza quotidiana per chiunque di noi, l'ansia infatti è un’emozione universale di per sé adeguata in quanto componente necessaria della risposta dell’organismo allo stress. Il problema nasce quando ci si sente costantemente allarmati senza particolari ragioni. Può capitare di sentirsi agitati ed irritabili per intere settimane od anche per mesi. In alcuni casi può insorgere difficoltà nel prendere o mantenere un sonno che sia riposante e i livelli di attenzione sembrano deficitari. Avere uno stato di ansia così perdurante porta in alcuni casi anche all’evitamento delle situazioni ansiogene.

Sono disturbi d’ansia gli attacchi di panico, le ossessioni e le compulsioni, le fobie, l’ansia generalizzata e il disturbo post traumatico da stress. Nei disturbi d’ansia la persona prova un’emozione ritenuta insopportabile che, quando diviene panico, potrebbe far credere o sentire di impazzire o di morire.

Con la psicoterapia è possibile elaborare le cause scatenanti l’ansia, attraverso la rielaborazione del passato, contemporaneamente si favorisce il potenziamento delle capacità personali e delle risorse individuali, per affrontare le sfide della vita quotidiana con sicurezza e serenità.  

Disturbi dell'umore e depressione

I disturbi dell’umore sono sindromi psicopatologiche caratterizzate da un’alterazione dei meccanismi fisiologici di oscillazione del tono dell’umore che normalmente permettono all’individuo di adeguare le proprie reazioni alle condizioni dell’ambiente che lo circonda. Le variazioni dello stato d’animo avvengono spesso spontaneamente, sono di eccessiva entità e si accompagnano ad un’ampia gamma di sintomi che portano l’individuo a non essere più in grado di mantenere il suo normale funzionamento quotidiano. 

I sintomi possono essere DI NATURA EMOTIVA ( umore depresso, disperazione, disforia e senso di impotenza); DI NATURA COGNITIVA (demotivazione, pensieri automatici negativi, distorsioni cognitive e difficoltà di attenzione e di memoria); DI NATURA COMPORTAMENTALE ( isolamento, passività, rallentamento o agitazione motoria); DI NATURA FISIOLOGICA (disturbi del sonno, dell’appetito, della sessualità, affaticamento e astenia).

Fondamentali sono la psicoterapia e la terapia farmacologica nel miglioramento dei tassi di remissione dai disturbi depressivi.

Lutto e perdita

È possibile definire il lutto come quel processo fisiologico che segue la perdita di una persona cara. Per quanto ogni lutto sia un’esperienza differente, ormai è noto come siano rilevabili reazioni ricorrenti. Queste riguardano il susseguirsi di diversi stati mentali, che si possono alternare o mescolare. 

Accanto al lutto vero e proprio si aggiungo situazioni in cui la persona è esposta a perdite o cambiamenti, come separazioni o divorzi, aborti, perdita del lavoro, perdite economiche e di status sociale, pensionamento, trasferimento.

La psicoterapia può essere un valido strumento per:

-facilitare l’elaborazione nel lutto non complesso

-evitare gli ostacoli che potrebbero complicare l’elaborazione

-risolvere il lutto complesso, spesso associato a stati depressivi, disturbi del sonno, sintomi post traumatici (irritabilità, rabbia improvvisa, confusione emotiva, ansia, evitamenti).

Problematiche legate all'autostima

L’autostima sono tutte quelle emozioni, credenze e pensieri su noi stessi che determinano quello che consideriamo essere il nostro valore. Comprende le nostre competenze, il vissuto corporeo, l’emotività, le relazioni e la vita familiare, quindi l’autostima è un aspetto che riveste davvero ogni aspetto di sé. Il livello di autostima può dipendere dal proprio carattere, dalle esperienze di vita, dalle relazioni durante la propria infanzia.

Avere una scarsa autostima significa non vedere il proprio valore, non considerarsi abbastanza (abbastanza competenti, abbastanza belli, abbastanza meritevoli di cose ed emozioni positive, abbastanza interessanti e graditi nella relazione con altri…). Avere una scarsa autostima porta a difficoltà nel prendere decisioni e quindi momenti di stallo, basse aspirazioni per la propria vita personale, lavorativa e relazionale, scarsa motivazione, ansia, rabbia/aggressività, tristezza/depressione, difficoltà relazionali e molto altro.

La psicoterapia ti dà gli strumenti per eliminare quelle distorsioni cognitive che possono portarti ad avere un’immagine di te diversa da quella reale, aiutarti ad analizzare le varie situazioni nelle quali non ti senti all’altezza e far emergere la realtà delle cose, aumentare la tua percezione di controllo e padronanza della tua vita e delle scelte, migliorare le tue capacità di comunicazione e relazione, aiutarti a vivere e superare i sentimenti di ansia, rabbia e frustrazione.

Serena_3.jpeg

“L'emozione è come un fiume: se è secco siamo nel deserto; se è sovrabbondante, anneghiamo. Il terapeuta cerca di meritarsi la fiducia del paziente: in questo modo egli diventa come gli argini di questo fiume, aiutandolo a trovare la sua forza in un contesto di sicurezza”.

 

Jerome Liss